ORVIETO: Orvietofest 2016, ispirato all’enciclica di Papa Francesco Laudato Sii

17-18-19 giugno ad Orvieto, Piazza del Popolo Convivium l’arte del banchetto. Partita a scacchi a personaggi viventi, concerto cantico dei cantici

Dopo i positivi esiti della scorsa edizione, Orvietofest 2016: Miracolo di Bellezza, ideato da Argot Produzioni e realizzato in collaborazione con Arte Cultura e Sviluppo e Comune di Orvieto con la partecipazione straordinaria della Città di Marostica, propone per l’edizione 2016 una serie di appuntamenti di alto livello culturale, previsti per le giornate del 17, 18, 19 Giugno 2016 nella città di Orvieto.

Il tema di questa edizione prende spunto dall’enciclica di Papa Francesco Laudato Sii. Una grande riflessione sulla bellezza e sulla necessità di aderire al messaggio di San Francesco. Quattro appuntamenti tra cui una produzione in esclusiva per il Festival Il Cantico dei Cantici del Maestro Paolo Vivaldi. In programma anche il concerto di Raffaello Simeoni, cantante musicista compositore che regalerà alla Città di Orvieto un viaggio affascinante tra la musica sacra di tutto il mondo. Il Festival ha inizio subito dopo le celebrazioni del Corpus Domini, la manifestazione religiosa e popolare di grande tradizione per la Città di Orvieto, culminando in una tre giorni densa di eventi.

Per l’occasione le città di Marostica e Orvieto, in virtù del patto di amicizia siglato nel 2015, daranno vita a CONVIVIUM, banchetto medievale con animazione e spettacolo in Piazza del Popolo e alla spettacolare Partita a Scacchi a personaggi viventi storica manifestazione cittadina della città di Marostica.  Durante gli eventi sono previste degustazioni enogastronomiche volte a promuovere i prodotti tipici dei due territori. La quarta edizione del Festival, promosso da Comune di Orvieto, Orvieto Arte Cultura Sviluppo e Argot Produzioni è stata presentata questa mattina presso la sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto dal Sindaco Giuseppe Germani, dal Presidente della Fondazione CRO Vincenzo Fumi e dal Direttore Artistico Argot Produzioni e Orvietofest 2016: Miracolo di Bellezza Maurizio Panici.

“Innanzitutto saluto e ringrazio a nome della città quanti in queste settimane hanno reso possibili le manifestazioni legate alla nostra tradizione – ha detto il Sindaco Giuseppe Germani – purtroppo, purtroppo lo scorso weekend il tempo non ci ha aiutato particolarmente, ma ha funzionato sistema e il metodo che ha visto la collaborazione delle tante associazioni e realtà che si occupano degli eventi cittadini. Magari con maggiori risorse il prossimo anno potremo fare una comunicazione migliore. Con ORVIETOFEST: MIRACOLO DI BELLEZZA andiamo verso la conclusione degli eventi di primavera e lo facciamo dando risalto al consolidato rapporto con la Città di Marostica. Considerato il riscontro positivo del Festival Miracolo di Bellezza della scorsa edizione, risultato di un lavoro volto a coinvolgere gli abitanti del territorio e ad offrire una programmazione di alto livello artistico rivolto anche ad un pubblico internazionale e, forti del patto di amicizia stretto con la città di Marostica, anche quest’anno il Comune di Orvieto propone la suggestiva Partita a Scacchi. Con Orvietofest 2016 Miracolo di Bellezza ricco di appuntamenti ed eventi, la Compagnia Argot Produzioni ci regalerà sicuramente momenti di grande suggestione, magia, bellezza e musica. Questa manifestazione deve essere, inoltre, un momento ulteriore di valorizzazione della città a partire da Piazza del Popolo sito medievale per antonomasia Bravissimi Panici e Foresi che si mettono a disposizione della città. Un ringraziamento particolare va alla Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto che, nonostante tutto, riesce ad essere punto di riferimento per la cultura, il sociale e lo sviluppo economico della città e del territorio”.

Orvietofest si è tenuto la prima volta nel 2013 in occasione il giubileo straordinario per i 750 anni del Miracolo Eucaristico – ha dichiarato Vincenzo Fumi, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio Orvieto – visto il successo delle precedenti edizioni quest’anno si rinnova e prende spunto dall’enciclica di Papa Francesco. Quest’anno l’OACS / Orvieto Arte, cultura, sviluppo srl sostiene e promuove l’evento per l’impatto culturale e turistico che questo progetto identitario favorisce attraverso il Festival dove vengono valorizzate le eccellenze del territorio e l’incontro tra le comunità di Marostica e Orvieto. Confidiamo quindi in una grande partecipazione di pubblico”.

Ad illustrare il programma vero e proprio del Festival è stato Maurizio Panici, Direttore Artistico Argot Produzioni e Orvietofest che, tra l’altro, ha dichiarato: “Orvieto per sua natura e vocazione è una delle città nel mondo ad essere rappresentante esemplare di arte, bellezza e cultura. Ricchezza che accomuna tutto il nostro Paese e che non dobbiamo assolutamente trascurare. Possediamo infatti il 75% del patrimonio mondiale di arte e cultura. L’Italia è bellissima, come dimostrano i tantissimi turisti che stanno tornando a sceglierla come meta preferita di viaggi.

Ad Orvieto è tutta la città che si presta ad essere un palcoscenico naturale. Ogni piazza, ogni palazzo diventano luogo ideale di rappresentazione e, a partire dal territorio di Orvieto si possono immaginare molte altre idee da sviluppare in progetti per dare energia nuova a questi siti impareggiabili, con grazia e bellezza. Il palazzo del Popolo è la cornice naturale e volano dell’economia non avulso dai mestieri”.

Orvieto è una città fortemente spirituale dove arte, cultura e bellezza si fondono e proprio qui trova e consolida le sue fondamenta la manifestazione Orvietofest 2016: Miracolo di Bellezza, in una cornice unica e suggestiva che ci riporta alla fastosità delle grandi feste di piazza medievali – ha aggiunto – ma tutto questo non può essere disgiunto dal nutrimento concreto.

Papa Francesco ha aperto le porte ai clochard dando un messaggio fortissimo, ecco allora il ‘Cantico delle Creature’ composto dal M° Paolo Vivaldi. Orvietofest 2016: Miracolo di Bellezza è, dunque, un progetto ricco ed articolato, finalizzato all’implementazione turistica e ad un’offerta culturale di alta qualità per la città di Orvieto. Gianluca Foresi conduce con capacità innata mescolando la parola agli aspetti culturali e identitari della città. In questa edizione di Orvietofest resa possibile dal Comune e dalla Fondazione Cassa di Risparmio, parteciperanno gli sbandieratori dei borghi e sestieri fiorentini, oltre ai giullari del diavolo di Foligno ed l’ambasceria di Marostica e quella del Corteo Storico di Orvieto”.     

PROGRAMMA:

7 giugno 2016 ore 18.30 – Auditorium Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto

IL CANTICO DELLE CREATURE

Amor mi fa cantar alla Francesca

Cantico trio con Raffaello Simeoni, Gabriele Russo e Massimo Giuntini

voce narrante Maurizio Panici

Canti di viaggio e pellegrinaggio, storie di incontri fantastici immersi in ambienti naturali di straordinaria bellezza sono i motivi con cui Raffaello Simeoni costruisce una trama narrativa di struggente commozione poetica. La sua potente voce ricanta nell’antico dialetto dell’Italia francescana racconti antichi, strambotti d’amore, invocazioni alla Madre natura, ninna nanne, richiami agli animali, canti di osteria, generando una trama narrativa che scuote, affascina e trascina il pubblico in un viaggio immaginario lungo antichi sentieri di pellegrinaggi medievali. Echi di arcaici discanti appenninici riprendono nuova forma grazie al potere della voce di Simeoni, uno dei maggiori interpreti italiani di canto popolare. Questo ensemble darà vita ad un coinvolgente e suggestivo viaggio sonoro, denso di passioni, poesia, energia e pervaso da uno spirito di profonda amicizia, come pellegrini alla ricerca di echi sonori francescani.

17 giugno 2016 ore 21.30 – Piazza del Popolo

CONVIVIUM – L’ARTE DEL BANCHETTO

Musiche di Raffaello Simeoni eseguite dal vivo dal Cantico Trio

con Gabriele Russo e Massimo Giuntini

con la partecipazione di Gianluca Foresi

Nel Medioevo grande era l’attenzione per il cibo e l’ospitalità. Il banchetto era una vera e propria arte; era molto di più di una semplice, seppure raffinata, consumazione dei pasti: era un momento pubblico, di incontro, festa e convivialità. Orvieto e Marostica si incontrano per rendere omaggio all’antica arte del banchetto con una serata speciale dedicata proprio al rituale del convivio. A partire dalle suggestioni di un tipico banchetto medievale una serata speciale per parlare di cibo e ascoltare musica; un grande momento di festa in un atmosfera unica. Un evento/spettacolo che vede la partecipazione di musicisti, giocolieri, acrobati per ricreare e rivivere la particolare suggestione di un’Era come il Medioevo.

18 giugno 2016 ore 18.30 – Piazza del Popolo

PARTITA A SCACCHI A PERSONAGGI VIVENTI

Dalla famosissima rappresentazione della Partita a Scacchi di Marostica a personaggi viventi e in costume d’epoca un grande omaggio alla Città di Orvieto alla quale la comunità di Marostica è legata da un profondo patto di amicizia. La Partita è considerata una tra le più importanti manifestazioni storiche della tradizione italiana ed è stata riconosciuta nel 2011 Patrimonio d’Italia per la tradizione dal Ministero del Turismo.

18 giugno 2016 ore 21.30 – Palazzo del Popolo / Centro Congressi

CANTICO DEI CANTICI

dirige l’orchestra il Maestro Paolo Vivaldi

voci narranti Massimiliano Franciosa e Claudia Crisafio

La musica è certo l’unica arte che può superare ogni barriera di lingua e di cultura. E la musica corale religiosa in particolare, visto che i maggiori compositori hanno sempre scelto questo meraviglioso “strumento”, che è il coro, per esprimere al meglio la loro passione religiosa, la loro vocazione. La voce umana come strumento perfetto di preghiera musicale, di riflessione sulla forza della Fede, sulla luce e sui misteri della religione. È uno dei testi più lirici e inusuali delle Sacre scritture. Il contenuto di questo libro è fra i più originali e, si direbbe, fra i più inaspettati della Bibbia: parla infatti esclusivamente di amore.

19 giugno 2016 ore 11 – Piazza del Popolo

SALUTO ALLA CITTÀ

Con gli sbandieratori dei borghi e sestieri fiorentini

Per le serate del 17 e 18 giugno “Orvietofest” ha organizzato in collaborazione con alcuni ristoranti e trattorie convenzionate, nel centro storico della città di Orvieto, la possibilità di degustare una tipica cena medievale che unisce i sapori tipici umbri alla tradizione enogastronomica della cucina medievale. tutte le informazioni sul sito ufficiale: www.orvietofest.it

Share Button

COMMENTA PER PRIMO SU "ORVIETO: Orvietofest 2016, ispirato all’enciclica di Papa Francesco Laudato Sii"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien