TERNI: GdF,celebrati i 242 anni del corpo

Oggi si è stata celebrata la commemorazione della Fondazione del Corpo della Guardia di Finanza, di cui ricorre il 242° Anniversario. L’evento è stato preceduto dalla rituale deposizione di una corona d’alloro al “Monumento dei Caduti” della Guardia di Finanza presso il locale Cimitero comunale. Durante la cerimonia, svoltasi alla presenza delle massime Autorità civili, religiose e militari, e che ha avuto luogo presso la Caserma “Ten. Franco Petrucci”, sede del Nucleo di Polizia Tributaria e della Compagnia di Terni, è stata data lettura del messaggio del Presidente della Repubblica, nonché dell’Ordine del Giorno Speciale del Comandante Generale della Guardia di Finanza. L’incontro è proseguito con l’allocuzione del Comandante Provinciale, Col. t. SFP Vincenzo Volpe, e con la consegna delle ricompense di ordine morale ai militari che si sono particolarmente distinti nell’assolvimento dei compiti d’Istituto.

 

Bilancio dei risultati conseguiti dal Comando Provinciale nei primi 5 mesi del 2016:

 

LOTTA ALL’EVASIONE, ALL’ELUSIONE E ALLE FRODI FISCALI ? SCOPERTI 14 EVASORI TOTALI; SEQUESTRATI PATRIMONI PER CIRCA 1,4 MILIONI DI EURO. TUTELA SPESA PUBBLICA ? 32 I RESPONSABILI DI REATI CONTRO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. ? SEGNALATI DANNI ERARIALI, DOVUTI A SPRECHI E MALAGESTIONE DI RISORSE PUBBLICHE, PER OLTRE 4 MILIONI DI EURO. CONTRASTO ALLA CRIMINALITÀ ECONOMICO-FINANZIARIA ? OLTRE 565MILA I PRODOTTI ILLEGALI E CON MARCHI CONTRAFFATTI SEQUESTRATI. CONTROLLO ECONOMICO DEL TERRITORIO E CONTRASTO Al TRAFFICI ILLECITI ? 82 GR. DI DROGHE SEQUESTRATE, CON 1 PERSONA DENUNCIATA E 10 SOGGETTI SEGNALATI AL PREFETTO DI TERNI.fondazionegdf02

I numeri di questo impegno danno innanzitutto conto della collaborazione fornita alle Magistrature, atteso che, nei primi 5 mesi del 2016, le unità operative del Corpo sono state destinatarie di oltre 225 richieste e deleghe d’indagine dell’Autorità Giudiziaria ordinaria e contabile, il 60% delle quali già concluse. Nel comparto dei reati tributari, 27 sono state le attività investigative delegate dalle Autorità Giudiziarie, di cui oltre la metà relative all’omesso versamento delle imposte e alle indebite compensazioni. 10 deleghe d’indagine hanno riguardato reati in materia di appalti, contro la Pubblica Amministrazione, frodi e truffe mirate alla percezione illecita di risorse pubbliche, cui si sono aggiunte 9 deleghe della Corte dei Conti per ipotesi di danno erariale. 64 sono state le deleghe che hanno riguardato reati di riciclaggio, autoriciclaggio, usura, contraffazione, reati societari, fallimentari e contro il patrimonio. Nel 2016, le attività operative sono state indirizzate verso i 3 obiettivi strategici affidati al Corpo: lotta all’evasione, all’elusione e alle frodi fiscali; tutela della spesa pubblica; contrasto alla criminalità economico-finanziaria, cui si aggiungono gli interventi finalizzati ad assicurare il controllo economico del territorio ed il contrasto ai traffici illeciti.

LOTTA ALL’EVASIONE, ALL’ELUSIONE E ALLE FRODI FISCALI 

Per prevenire e reprimere l’evasione e le frodi fiscali sono state svolte, tra le altre attività ispettive, 171 verifiche e controlli mirati nei confronti di persone e imprese preventivamente individuate sulla base di specifici indicatori di rischio, anche sulla scorta di raffinate analisi di dati disponibili presso le banche dati in uso al Corpo, continuamente oggetto di attenta consultazione, elaborazione e valorizzazione delle informazioni in esse contenute. Al performante impiego delle banche dati si è unita un’incisiva attività di intelligence e di controllo economico del territorio, strumenti indispensabili per l’individuazione più efficace degli evasori. Denunciati 21 responsabili in relazione a 10 reati fiscali, di cui il 60% riguardanti gli illeciti più gravi come l’emissione di fatture per operazioni inesistenti, la dichiarazione fraudolenta, l’occultamento di documentazione contabile. Sequestrate disponibilità patrimoniali e finanziarie ai responsabili di frodi fiscali per 1,4 milioni di euro. Nel campo dell’economia sommersa, di azienda e di lavoro, sono stati individuati 14 soggetti del tutto sconosciuti al Fisco (evasori totali), nonché segnalati 21 soggetti nell’ambito del contrasto al sommerso di lavoro (lavoratori irregolari e “in nero”). Nel settore dell’evasione fiscale internazionale è stato individuato 1 caso di “esterovestizione” (fittizia residenza all’estero). Sono stati eseguiti 43 controlli sulla circolazione di prodotti sottoposti ad accise che hanno portato al sequestro di 24.000 kg di oli minerali; 5 gli interventi eseguiti presso gli impianti di distribuzione stradale di carburanti, risultati tutti irregolari. Su 456 interventi eseguiti in materia di scontrini e ricevute fiscali, sono state riscontrate irregolarità nel 31% dei casi. TUTELA SPESA PUBBLICA Nel settore del contrasto allo sperpero di denaro pubblico, sono stati eseguiti 40 interventi, che hanno interessato tutti

Share Button

COMMENTA PER PRIMO SU "TERNI: GdF,celebrati i 242 anni del corpo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien