Civitavecchia – Nella “Pizza Connection” spunta ripetutamente il nome di Monti (presto ascoltato dalla Procura di Roma)

Intrighi e intrecci di palazzo ma per quanto riguarda l’attuale commissario di Molo Vespucci c’è un capitolo a parte ancora tutto da scoprire

ROMA – Al momento è stato stralciato il maxifilone sulle tangenti nei ministeri e nei grandi enti pubblici, tra cui l’Autorità Portuale di Civitavecchia e sarà oggetto di una nuova inchiesta (per ora senza indagati). «Debbono essere approfonditi alcuni fatti menzionati e in particolare le conversazioni sulla informatizzazione», scrive il pm Stefano Fava il 24 febbraio. Tra gli aspetti da chiarire c’è quello degli «informatori» negli uffici giudiziari della Capitale sui quali la presunta cricca di Raffaele Pizza e Alberto Orsini era certa di poter contare anche attraverso amici.

Già, un amico fidato di Pizza che lo andava a trovare sempre o viceversa è proprio l’attuale commissario dell’Autorità Portuale di Civitavecchia, Pasqualino Monti.

Gli uomini della Guardia di Finanza di Roma li hanno pedinati per mesi, intercettazioni telefoniche ed ambientali.

Pizza: “Parlo io con Pasqualino è un mio amico“.

Ed ancora: “E’ presidente del porto più grasso d’Italia“.

Pizza è sicuro di sé: “Ti faccio dare alcune pratiche dell’ufficio legale. O sono cose grosse mica cazzate“.

Insomma questo è solo l’antipasto di quanto sta emergendo in queste ore e che nei prossimi giorni cercheremo di sviscerare tra le migliaia di pagine prodotte dagli inquirenti.

Intrecci politici, amicizie trasversali, una serie di collusioni finalizzate ad un solo ed unico scopo, incassare più soldi possibili in nero o attraverso consulenze.

Consulenze a mogli, figli e un corollario di persone che oggi sono sotto la lente di ingrandimento del magistrato.

Pranzi filmati da Piperno a Roma o al Pesce in Bottiglia di Civitavecchia.

Amicizie vantate all’interno di Procure in grado di offrire informazioni utili al momento giusto.

Insomma quella che è in mano agli uomini di Pignatone è una bomba ancora non deflagrata ma è questione veramente di poco.

Anche Pasqualino Monti sarà ascoltato dalla Procura di Roma e dovrà rispondere a molte domande. Tante di queste ce le siamo poste anche noi su questo blog che proprio Monti, attraverso il suo legale, l’avvocato Miroli, ha chiesto più volte alla Procura di Viterbo che fosse oscurato.

Capito?

Oscurato!

L’arroganza del personaggio si sintetizza tutta qui e in quello che leggerete nel tardo pomeriggio di oggi o al massimo alle prime ore di domani.

 

Share Button

COMMENTA PER PRIMO SU "Civitavecchia – Nella “Pizza Connection” spunta ripetutamente il nome di Monti (presto ascoltato dalla Procura di Roma)"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien