Al porto di Civitavecchia più controlli

Ragazzi si dirigono verso i pullman in attesa al porto di Civitavecchia, dopo aver lasciato la nave che ha riportato in Italia la scolaresca dell'istituto 'Ettore Majorana' di S.Giovanni La Punta (Catania), in gita a Barcellona, dove nella notte tra domenica e lunedì è morto uno studente caduto dal ponte più alto dell'imbarcazione, 1° aprile 2014. ANSA/ MASSIMO PERCOSSI

Il comandante della Guardia Costiera Tarsia: ‘Intensificati su bagagli e passeggeri, ma nessun ritardo’

CIVITAVECCHIA –  “Intensificazione dei controlli sia sui bagagli che sui passeggeri” al porto di Civitavecchia (Roma) in conseguenza del richiesto innalzamento del livello di sicurezza, “ma senza disagi per nessuno”. Così l’ammiraglio Giuseppe Tarzia, comandante della Guardia Costiera di Civitavecchia, intervistato da Sky Tg24. Tutto avviene “nell’ordinato svolgimento dei traffici, senza ritardare la partenza delle navi – ha detto Tarzia -. I controlli sono stati intensificati, ma non ci sono disagi per nessuno”. Si tratta in particolare di operazioni di identificazione compiute dalla polizia di frontiera, secondo quanto riferito dal comandante.

Share Button

COMMENTA PER PRIMO SU "Al porto di Civitavecchia più controlli"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien