Quartiere Santa Barbara, secondo trasporto di “DIVAE ROSAE”

“DIVA ROSA” ha un’altezza di 10 metri e un peso di circa 450 chili; la Mini Macchina è un omaggio a Viterbo e ai suoi scorci più belli.
Sono riuniti in essa tutti gli elementi e realtà architettoniche a livello storico culturale e religioso più significativi della città di Viterbo.
Davanti, alla base la scritta in latino ”Divae Rosae; sul lato sinistro alla base la dicitura “Dicata” sopra gli archi e le colonne di palazzo papale; sul lato destro una parte del muro di Porta Fiorita e uno scorcio dei profferli, le tipiche scale viterbesi. Nella parte posteriore, alla base, la dicitura dell’anno di realizzazione: ”A.D. MMXV”, sopra di essa l’arco della loggia della Bella Galiana con il leone, simbolo della città. Al centro la torre, con i suoi merli, e il leone rappresentano la sintesi delle mura che racchiudono la città, e, infine, in vetta la santa: Rosa.
La macchina, realizzata con compensato e polistirolo, illuminata da luci a led e a fiamma viva, viene portata per le vie del quartiere Santa Barbara da 48 mini facchini. M. Catalani.

Share Button

COMMENTA PER PRIMO SU "Quartiere Santa Barbara, secondo trasporto di “DIVAE ROSAE”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien