NARNI: dopo i “danni”, lo sciopero della fame…

Gianni Daniele consigliere di TxN, critica l’azione intrapresa dal vicesindaco Mercuri riguardo la questione dell’ospedale narnese

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa emesso da Gianni Daniele consigliere di minoranza della lista “Tutti per Narni”, riguardo la vicenda dell’ospedale di Narni, in particolare sullo sciopero della fame iniziato in questi giorni dal vicesindaco Marco Mercuri.

“Potremmo dire: Finora l’azione amministrativa di Mercuri ha fatto solo danni alla città (traffico, bufale sul terremoto, dubbi riguardo il trasferimento dei bus, l’affaire San Girolamo ecc..) ed adesso ci riprova con questa azione demagogica, poi continuare ricordandogli che lui quando noi dicevamo che stavano facendo le scarpe all’ospedale stava vicino al Sindaco che continuava a ripetere che non avrebbero chiuso la maternità e che presto sarebbero cominciati i lavori del nuovo ospedale. Concludere dicendo che si è “risvegliato” in ritardo e forse, più che per interesse verso la sanità locale, per bieco opportunismo politico stante lo stato comatoso in cui versa il PD narnese ed il suo sindaco. Invece noi, come già detto in consiglio, vediamo positivamente questa iniziativa. Questa azione eclatante è la certificazione che noi abbiamo sempre avuto ragione quando sostenevamo e continuiamo a sostenere che chi amministra la regione ha abbandonato i nostri territori che non considera con pari dignità ed opportunità rispetto a quelli del “cerchio magico”: Ma solo carne da macello. Se il componente di maggior “peso” della amministrazione si presta ad una operazione del genere questo significa che la distanza fra la città e la zarina e la sua corte è abissale. Probabilmente, come abbiamo affermato fino alla noia, il momento giusto per farsi rispettare era prima delle elezioni regionali, quando la paura faceva novanta. Invece di barattare il destino della città con regalie per pochi notabili. Ma siccome non siamo presuntuosi, né abbiamo interesse ad essere i più bravi, ma abbiamo a cuore solo il bene di Narni, ben venga anche questa azione di Mercuri se porterà a soluzioni positive. Non è ancora troppo tardi per dare funzioni certe e dignitose al nostro Ospedale. Da parte nostra, noi continuiamo la nostra azione, come ricordiamo nel comunicato congiunto con FI e Sinistra per Narni, in cui informiamo i narnesi della ritrosia che ha la zarina a venire a Narni per incontrare la città ed assumersi le sue responsabilità politiche e che se lei non verrà andremo noi, insieme a chi vorrà, a fare una protesta civile alla sede del governo della regione”.

Share Button

COMMENTA PER PRIMO SU "NARNI: dopo i “danni”, lo sciopero della fame…"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien