RIMINI:traffico di droga, sequestrata 10 chili di eroina e 2 tonnellate di marijuana

“operazione 100% 2016” eseguita dalla Guardia di Finanza riminese

La Guardia di Finanza di Rimini sgomina un’organizzazione criminale di italiani, albanesi e rumeni: facevano arrivare la “merce” su motoscafi e comunicavano in codice per non farsi scoprire. Esecuzione di ordinanze di custodia cautelare in carcere e di sequestri su tutto il territorio nazionale. Si è conclusa con l’esecuzione di 16 ordinanze di custodia cautelare in carcere ed il sequestro preventivo di beni per un valore stimato pari a circa 5 milioni di euro, l’operazione denominata “100%”, scaturita da indagini avviate nel mese di agosto dell’anno 2013 dai finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Rimini e coordinate dalla Procura della Repubblica di Bologna, Direzione Distrettuale Antimafia e dalla Procura della Repubblica di Rimini. ope2ope3

Il provvedimento, emesso dal GIP del Tribunale di Bologna, su richiesta della Procura della Repubblica di Bologna, Direzione Distrettuale Antimafia, riguarda 16 persone accusate, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti e detenzione e porto illegali di armi da fuoco. Il sodalizio criminale era dedito all’importazione dall’Albania in Italia di ingenti partite di cocaina ed eroina, nonché di marijuana e hashish. L’operazione, avviata dal Finanzieri di Rimini nel mese di agosto dell’anno 2013, aveva da subito portato ad individuare in Cento di Roncofreddo un laboratorio nel quale venivano raffinate cocaina ed eroina. L’irruzione nello stabile permetteva di sottoporre a sequestro 24 chili di eroina pura e 67 chili di eroina tagliata,10 chili di cocaina, 170 chili di sostanza da taglio, nonché 5 centrifughe in acciaio, 4 stampi per formare panetti di droga da 500 grammi e 1000 grammi, 5 bilance elettroniche, 1 pressa industriale per compattare il panetto di droga e tutto il materiale termoplastico per il confezionamento sottovuoto, 1 pistola CZ modello 99 calibro 9X19 “parabellum” illegalmente detenuta, oltre 100 cartucce e di trarre in arresto due cittadini albanesi residenti in Rimini dediti alla raffinazione della droga ed il proprietario dello stabile. I tre responsabili, per tali fatti, hanno già riportato una condanna definitiva inflitta dal Tribunale di Forlì. L’ulteriore attività investigativa svolta, permetteva di individuare una serie di elementi che facevano ipotizzare l’esistenza di un’associazione per delinquere transnazionale dedita al traffico di sostanze stupefacenti. Il prosieguo delle indagini, permetteva alle fiamme gialle riminesi, di sottoporre a sequestro, in Trani, un motoscafo di oltre 10 m proveniente dall’Albania a bordo del quale erano stipate circa due tonnellate di marjuana. Nel corso dell’intervento, eseguito con la collaborazione del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Bari, venivano tratti in arresto 3 responsabili e sequestrati, oltre il gommone e le due tonnellate di droga, anche le autovetture che dovevano essere utilizzate per trasportare lo stupefacente dalla costa all’interno del territorio nazionale.

Share Button

COMMENTA PER PRIMO SU "RIMINI:traffico di droga, sequestrata 10 chili di eroina e 2 tonnellate di marijuana"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien