Ospedale di Narni, Forza Italia: «Nelle segrete stanze qualcosa sfugge. Barberini, che stava a Terni, non si è recato al capezzale di Mercuri»

Eros Brega e l'assessore alla sanità Luca Barberini, all'Hotel Garden di Terni

Sergio Bruschini, consigliere comunale e provinciale di Forza Italia, commenta la fine dello sciopero della fame del vicesindaco di Narni Marco Mercuri. «Come fanno – domanda Bruschini – il sindaco e il vicesindaco di Narni ad essere fiduciosi sul vecchio e nuovo ospedale, quando Brega vuole una sola struttura baricentrica?»

Riceviamo e pubblichiamo – Siamo tornati a “vicolo stretto”. Il vicesindaco di Narni annuncia la fine dello sciopero, perché l’assessore Barberini gli ha annunciato, non si capisce se telefonicamente o in altro modo, la convocazione di un incontro sulla sanità tra la giunta narnese e quella regionale, alla presenza del direttore dell’ASL.
Ma dai giornali di oggi apprendiamo, con stupore, che lo stesso assessore regionale ha riconfermato tutti i dati del direttore Fiaschini, che presentano l’ospedale di Narni in piena salute ed in grande ripresa.
Come dire: “che sciopero stai facendo?!?”
All’assessore Mercuri vorremmo ricordare, visto che la sua battaglia è anche per il nuovo ospedale, che ieri al convegno a Terni era presente, oltre allo stesso Barberini, anche il consigliere regionale Brega, appartenenti alla stessa corrente del PD.

Ma se non sbaglio la posizione del consigliere Brega, così come riportata dalla stampa da sue dichiarazioni nel 2012,  era:
“Se si vogliono mantenere e rafforzare gli alti livelli di eccellenza e di professionalità che l’azienda ospedaliera di Terni ha raggiunto in questi anni – dice Brega – è necessario uno sforzo congiunto in tutto il territorio, senza aprire tensioni, affinché si realizzi una struttura baricentrica che, raccogliendo anche le istanze di Narni e Amelia, sappia difendere il buon lavoro svolto fino ad ora, sappia rispondere ai bisogni dei cittadini e sia appetibile anche all’utenza di fuori regione”.

Ora come possono, l’assessore Mercuri e il sindaco di Narni, essere così fiduciosi sul vecchio e nuovo ospedale?

Probabilmente saranno cambiate le intenzioni, lo speriamo, ma ieri non mi sembra che Barberini, pur essendo a Terni, si sia recato al capezzale dello scioperante.

Sarà un segnale o solo una dimenticanza?! Ancora non c’è chiarezza sulla sanità e sulle scelte per questo territorio. C’è qualcosa che sfugge, nelle segrete stanze non tutti i pezzi sono al loro posto

E intanto noi siamo di nuovo tornati, come nel gioco del Monopoli, a VICOLO STRETTO. Però almeno lo sciopero è finito. Ma perché qualcuno si era davvero preoccupato!?

 

Sergio Bruschini – Consigliere provinciale

Capogruppo di FORZA ITALIA

Share Button

COMMENTA PER PRIMO SU "Ospedale di Narni, Forza Italia: «Nelle segrete stanze qualcosa sfugge. Barberini, che stava a Terni, non si è recato al capezzale di Mercuri»"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien