Autorità portuali, sono 37 i candidati selezionati da Delrio. Tra loro anche l’indagato Pasqualino Monti

L’ex commisario di Civitavecchia, probabilmente guarito dalla malattia diagnosticatagli dal professor Mastronardi, potrebbe trovare posto da segretario generale a Genova o Livorno

ROMA – Trentasette non è un numero a caso tra quelli estrapolati dal team del ministro Graziano Delrio per guidare i porti del nuovo corso. Anche i segretari generali, una volta fiduciari del presidente eletto (in accordo con i comitati portuali), saranno nominati dalla politica e quindi da Renzi. Sulla riforma la citazione parla del Presidente che propone la nomina del segretario generale ma, a quanto pare, sembra non sarà così (aspettiamo).

Erano oltre 300 i curricula giunti entro i termini indicati dal MIT (ministero dei trasporti), una prima scrematura li aveva portati a poco più di 150. Adesso, l’elenco si è ridotto a 37 e la lista dei nomi, tra i quali tantissimi volti nuovi, ha fatto arrabbiare e non poco diverse regioni.

Se da un lato appare clamorosa esclusione di Forcieri, dall’altra sembra inverosimile che all’interno di questa lista possa esserci il nome proprio di Pasqualino Monti.

Proprio quest’ultimo, pluri indagato e affetto da una forma depressiva grave (almeno così certifica l’illustre professor Mastronardi), avrebbe spinto molti a sostenere che, la lista pubblicata in esclusiva sulle pagine de La Nazione di ieri di Livorno, potrebbe trattarsi di una “bufala”.

Molti nomi però non possono essere stati inventati e altri sostengono invece che si sia trattato di una vera e propria fuga di notizie avvenuta dagli uffici del Gabinetto del Ministro.

Troppo silenzio nelle ultime settimane per sciogliere il nodo delle nomine dei quindici futuri presidenti delle Autorità di sistema individuate dalla riforma dei porti.

La notizia di ieri è stata dirompente.

Indiscrezioni che hanno partorito una lista di “papabili’’ candidati. Un elenco di trentasette nomi che sarebbe il risultato di una prima azione fatta direttamente da Graziano Delrio e dal suo entourage e che sarebbero state prese in considerazione per valutare la rispondenza ai requisiti tecnico-giuridici individuati dalle nuove norme.

Dunque, visto che Delrio aveva promesso che le candidature non sarebbero state rese pubbliche, ripetiamo, o l’elenco è una bufala e sarà dunque smentito dallo stesso ministro (ma ancora non l’ha fatto), oppure in queste ore è già in corso la caccia al colpevole di un “tradimento’’ tanto grave alle disposizioni.

Ecco la lista, in ordine rigorosamente alfabetico: Agostinelli Gianluca, Annunziata Andrea, Appetecchia Andrea, Bagalà Domenico, Becce Luca, Bergantino Angela, Cancian Antonio, Caridi Giandomenico, Ciulli Daniele, Coppola Simona, Corsini Stefano, D’Agostino Zeno, Deiana Massimo, Di Luise Luigi, Di Majo Francesco Maria, Ferrante Andrea, Gambato Gian Michele, Gavotti Elrna Maria, Giampieri Rodolfo, Gommellini Giovanni, Guerrieri Luciano, Guglielmetti Paolo, Macii Roberta, Medda Francesca, Mega Mario Paolo, Menis Roberto, Messineo Francesco, Monti Pasqualino, Navole Ettore, Nuzzolo Agostino, Pollio Mauro, Prete Sergio, Rossi Daniele, Rosso Carlo, Russo Francesco, Signorini Paolo Emilio, Spirito Pietro.

Ora, secondo indiscrezioni trapelate nelle ultime ore, l’intenzione di Graziano Delrio sarebbe quella di procedere per step: una prima mandata di incarichi potrebbe essere messa a punto già nei prossimi giorni e riguarderebbe quelle Authority sulle quali esiste una sostanziale convergenza di intenti con i governatori. Fatto questo primo passo si passerebbe alla fase due che sarebbe quello di nominare i segretari generali.

Non rimane che attendere nelle prossime ore eventuali chiarimenti da parte dell’ufficio stampa del Ministro che, al momento, non ha rilasciato alcuna dichiarazione ufficiale.

Share Button

COMMENTA PER PRIMO SU "Autorità portuali, sono 37 i candidati selezionati da Delrio. Tra loro anche l’indagato Pasqualino Monti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien