UISP TERNI – Pari interno ricco di rimpianti per l’Hortae Pediludium

img_0071Esordio casalingo con un pari per l’Hortae Pediludium del patron Mauro Monacelli che nella quarta giornata di campionato impatta contro il Castigliano e si morde le mani per una buona occasione gettata al vento. Sotto i riflettori del “Gildo Filesi”, riaccesi per una gara ufficiale dopo circa 25 anni, e davanti ad un numeroso e caldo pubblico finisce infatti 2-2 con Bertozzi e compagni ripresi a pochi istanti dal triplice fischio finale dopo una gara ben giocata. Un match che ha mostrato come la formazione ortana, anche grazie ai recuperi degli infortunati, potrà comunque dire la sua in questo campionato. LA PARTITA– Il match ha visto i ragazzi di mister Paolo Romaldini prendere fin da subito il controllo del gioco e far valere il fattore campo. Un aspetto questo da non sottovalutare visto che quando i biancorossi avranno preso pieno possesso del Gildo Filesi, img_0072inteso come capacità di sfruttarne le dimensioni e il terreno, per gli avversari sarà sicuramente molto dura uscire indenni dall’impianto ortano. Pronti, via e dopo una prima fase di studio i biancorossi passavano in vantaggio grazie ad una splendida giocata di Antonini che sulla trequarti si accentrava e lasciava partire un tiro che concludeva la propria corsa sotto l’incrocio dei pali della porta avversaria facendo esplodere i tifosi locali. Un vantaggio meritato che però veniva vanificato pochi minuti prima del riposo da uno scellerato intervento difensivo in area di rigore che “costringeva” il direttore di gara a fischiare il penalty per gli umbri. Dal dischetto arrivava il pari con cui le due compagini tornavano negli spogliatoi. La ripresa iniziava sulla linea della prima frazione con i locali a costruire gioco e i ternani a difendersi in modo ordinato senza disdegnare qualche pericolosa ripartenza in contropiede. Al 24′ però l’Hortae tornava in vantaggio. img_0073Dopo due azioni sprecate, causa mancanza ultimo passaggio, Antonini trovava il varco giusto e imbucava in profondità per Proietti che, sul filo del fuorigioco, dall’esterno tagliava verso il centro, anticipava il portiere in uscita per poi depositare nella porta sguarnita. Un vantaggio che i biancorossi mantenevano fino a 2′ dalla fine quando dopo una mischia furibonda in area di rigore e due salvataggi sulla linea gli ospiti trovavano la rete del definitivo pari. POST MATCH – Tanto rammarico a fine gara nello spogliatoio ortano. Queste le parole di mister Paolo Romaldini: “Un pareggio che sa di beffa. Il Castigliano è sicuramente una buonissima squadra ma credo che la nostra vittoria sarebbe stata più che meritata. Abbiamo giocato un buon match considerando anche che siamo alle prese con varie assenze e che anche noi dobbiamo ancora “imparare” a sfruttare al meglio il nostro stadio. Sul pareggio siamo stati un po’ polli ma anche questo ci aiuterà a crescere”. PROSSIMO TURNO– La compagine viterbese tornerà in campo ora Lunedì 28 Novembre (ore 21:00) quando sarà di scena a Campitello contro l’ A.E.T. , formazione che con 7 punti guida la classifica insieme al Castigliano e al Gramsci. img_0070
TOP
Antonini: con tutto il rispetto per il movimento Uisp, il centrocampista biancorosso è di tutt’altra categoria. Qualità tecniche elevate e visione di gioco importante ne fanno il faro della linea di centrocampo ortana.
Proietti: un vero e proprio motorino che crea più volte scompiglio e mette in seria difficoltà la formazione ospite . Ha merito di siglare, con una pregevole azione, il gol del momentaneo 2-1

Share Button

COMMENTA PER PRIMO SU "UISP TERNI – Pari interno ricco di rimpianti per l’Hortae Pediludium"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien