Elezioni Regione Lazio – Parisi, l’immobilismo di Zingaretti sui rifiuti lascia spazio a criminalità

ROMA – “Lasciare il ciclo dei rifiuti così com’è favorisce il crimine organizzato. Non sono io a dirlo, anche se basterebbe semplice buonsenso a immaginarselo, ma l’ex procuratore nazionale antimafia Franco Roberti. Dove c’è il trasporto e lo stoccaggio dei rifiuti fuori dalla regione c’è l’interesse del crimine organizzato a gestirlo e ad arricchirsi. Il falso ambientalismo della sinistra di Zingaretti, Grasso e Boldrini, del “No” ai termovalorizzatori, lascia grandissimi spazi alle dinamiche descritte da Roberti.

Il ciclo dei rifiuti si può chiudere in sei mesi, possiamo trasformare i rifiuti in valore utilizzando gli impianti che già esistono. È questo il vero ambientalismo. Non possiamo più continuare a far finta di nulla, il ciclo dei rifiuti va chiuso in Regione”, lo ha detto Stefano Parisi, candidato alla presidenza della Regione Lazio per il centrodestra, incontrando la comunità di Tre Cancelli a Nettuno.

Share Button

COMMENTA PER PRIMO SU "Elezioni Regione Lazio – Parisi, l’immobilismo di Zingaretti sui rifiuti lascia spazio a criminalità"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien