Elezioni Terni, Socialisti all’attacco: “No alla destra estrema e ai populismi”

LATINI HA SIMPATIE DI ESTREMA DESTRA? “Non crediamo – ha detto il segretario del PSI, Rossano Pastura, facendo un implicito riferimento al candidato del centrodestra Leonardo Latini – che questa città meriti di essere governata da chi è venuto dal Nord calando un candidato con simpatie di estrema destra, una cosa finora mai avvenuta a Terni”

MA PASTURA NE HA ANCHE PER IL M5S E PER GENTILETTI- “Hanno fatto solo protesta, trasformando quest’aula in una curva da stadio o in una corrida”, e con riferimento al candidato di Senso Unico aggiunge: “Ha dato la colpa di tutti i problemi della città all’amministrazione uscente, dimenticando che nella stessa aula c’erano anche persone che hanno loro stesse occupato ruoli di governo”

IERI E’ STATA PRESENTATA LA LISTA CIVICA “TERNI IMMAGINA”, sostenuta anche dal Partito Socialista, per Paolo Angeletti Sindaco di Terni

TERNI  (UmbriaOn.it) – Sulla carta è una lista civica, composta da diversi nomi (molte donne) che vengono dal mondo delle professioni, alle spalle ha però anche una componente politica, rappresentata innanzitutto dal Partito socialista italiano, oltre che da alcuni consiglieri comunali uscenti di varie estrazioni della sinistra, come l’ex presidente del consiglio comunale Giuseppe Mascio, Silvano Ricci, Faliero Chiappini, oltre all’ex assessore provinciale Filippo Beco: martedì pomeriggio, a palazzo Spada, è toccato a Terni Immagina, a sostegno del candidato sindaco Paolo Angeletti, presentare i propri candidati alle prossime elezioni comunali.

 

Diverse anime «E’ una lista che rappresenta diverse esperienze professionali, che possono dare un contributo importante, ma non nascondiamo che ci siano rappresentanti anche di diverse estrazioni» ha spiegato Rossano Pastura, segretario provinciale del Psi, partito che ha deciso di «fare una scelta di campo e mettersi in gioco, non avendo responsabilità politiche per quanto accaduto in Comune nelle ultime due legislature». «La lista – ha proseguito – nasce da una volontà precisa: è doveroso non lasciare campo libero ai populisti o ai rappresentanti dell’estrema destra. Noi diamo l’opportunità di poter scegliere non solo chi ha privilegiato la protesta ma chi, con uno spirito di discontinuità, prepone un’idea diversa di crescita e sviluppo».

 

L’attacco «Non crediamo – ha ribadito il concetto Pastura, facendo un implicito riferimento prima al candidato grillino De Luca e poi a quello della Lega Latini – che questa città meriti di essere governata da chi ha fatto solo protesta trasformando quest’aula in una curva da stadio o in una corrida. Né da chi è venuto dal nord calando un candidato con simpatie di estrema destra, una cosa finora mai avvenuta a Terni».

 

L’attacco 2 Ma Pastura ne ha anche per il candidato di Senso Civico, Alessandro Gentiletti. «Forse, nella conferenza stampa di presentazione della sua lista – ha commentato -, si è fatto prendere la mano addebitando tutti i problemi della città a chi ha governato, ma dimenticando che nelle stessa aula c’erano anche persone che hanno loro stesse occupato ruoli di governo. E poi ha attaccato liste civetta dimenticando che prima di scendere in campo ha partecipato a tutti i tavoli civici, fino a che non ha trovato l’autobus su cui salire».

 

Presto l’intero programma Sicurezza, decoro urbano, turismo e cultura alcuni dei punti programmatici genericamente illustrati durante la presentazione, ma è stato il candidato sindaco Angeletti a rassicurare sulla stesura del programma stesso. «Esiste ed è già depositato in Comune, sono parecchie pagine, ma ben presto sarà pubblico in modo ufficiale. A breve predisporrò un dépliant in cui saranno sintetizzati i punti salienti». Ma a strappare l’applauso della platea è stato un appello partito da Angeletti, fatto già lunedì in occasione della presentazione della lista Pd. «Vorrei – ha concluso – che si ricompattasse tutta la sinistra».

 

‘Senso Civico’ replica Ed a stretto giro arriva la replica di ‘Senso Civico’ alle affermazioni di Pastura. A parlare sono Michele Martini (vice presidente di ‘Terni Valley’), Alexander Borrelli (presidente di ‘Senso Civico’) e Jacopo Borghetti (candidato al consiglio comunale ‘Senso Civico’): «Abbiamo letto quanto riferito dal segretario del Psi Rossano Pastura alla presentazione della lista civica del suo partito in ordine alla scelta dell’avvocato Alessandro Gentiletti di concorrere come candidato sindaco di ‘Senso civico’. Come ha riferito il segretario Pastura, il presidente di ‘Terni Valley’ ha effettivamente partecipato, personalmente o attraverso noi, non solo a tutti i tavoli civici locali, di cui ha seguito con passione i lavori sul territorio, ma anche a molti confronti pubblici con lo stesso Partito Socialista Italiano. Nonostante la diversità di scelte compiute, consideriamo questa esperienza come estremamente positiva ed è lo stesso metodo con il quale intendiamo proseguire le nostre attività. Ribadiamo pubblicamente al segretario Pastura quanto già a lui noto: in assenza di un significativo rinnovamento e presa d’atto degli errori, per noi non è stato possibile – come invece lo è stato per lui – mutare repentinamente giudizio sulla precedente amministrazione comunale e sul Partito Democratico locale. In ragione di ciò, il nostro candidato non è salito su alcun autobus, nonostante i numerosi inviti ricevuti, ma ha scelto un mezzo di trasporto autonomo ed indipendente. La scelta di costituire ‘Senso Civico’ e mettere in gioco programmi ed idee per rilanciare la nostra città nasce da questo desiderio profondo di discontinuità».

Share Button

COMMENTA PER PRIMO SU "Elezioni Terni, Socialisti all’attacco: “No alla destra estrema e ai populismi”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien