#Viterbo2018 – Taglia (CasaPound): “Ciambella si preoccupi di Viterbo e di come l’ha ridotta e non di Salvini e Di Maio”

VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo: Le dichiarazioni di esponenti del PD locale, in primis quelle della candidata a sindaco Ciambella, hanno del grottesco. Non solo il loro partito e l’Unione Europea sono responsabili delle condizioni in cui si trovano oggi gli italiani, ma addirittura si vuole addossare la colpa a chi, prendendo i voti dei cittadini, ha vinto le elezioni. Pur essendo noi gli unici ancora a voler uscire da UE ed Euro, non possiamo non provare simpatia per un ipotetico governo, quello gialloverde, che, se qualora riuscisse a mettere in pratica il suo programma, apporterebbe serie difficoltà all’establishment tecnico finanziario tanto caro al PD.

Fa quasi tenerezza il tentativo della Ciambella di accaparrare voti facendo leva sulla “difesa delle istituzioni” e sui “risparmi degli italiani”, delapidati in verità da anni di politiche scellerate del suo partito e della Trojka, senza contare poi che lo spread ha raggiunto i massimi livelli proprio dopo l’annuncio del governo Cottarelli, salvo riscendere con la ritornata ipotesi di un governo politico.

Come dire, il discorso del PD e dei suoi esponenti fa acqua da tutte le parti, si salvi chi può, gli italiani hanno già deciso da che parte stare, con ogni evidenza.

Claudio Taglia, candidato sindaco per CasaPound

Share Button

COMMENTA PER PRIMO SU "#Viterbo2018 – Taglia (CasaPound): “Ciambella si preoccupi di Viterbo e di come l’ha ridotta e non di Salvini e Di Maio”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien