Primarie Pd, Zingaretti: “Renziani non mi votano? Errore, bisogna cambiare”

ROMA – “Boschi voterà per Giachetti? Tutto il grosso del gruppo dirigente di Renzi non mi vota. E sbagliano, perché è palese che il 4 marzo il Paese ha dato un segnale enorme. Ha detto ‘dovete cambiare, voltare pagina’”. Lo ha detto il governatore della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, candidato alla segreteria del Pd, a “Pomeriggio Cinque”. “Bisogna ricostruire la fiducia – ha aggiunto – noi con tanta umiltà dobbiamo dare un segnale di voltare pagina”.“Abbiamo portato l’Italia fuori da una crisi drammatica, e questo governo non ce la sta facendo. Ma abbiamo parlato poco alla crescita delle disuguaglianze.

Per ricostruire la fiducia non dobbiamo abiurare e rinnegare, ma far capire che le cose che dicono le persone arrivano alle nostre orecchie”.

Genitori Renzi, “Matteo non c’entra nulla” – Zingaretti ha poi parlato anche della vicenda giudiziaria dei genitori di Renzi.

“Spero e penso che la vicenda Renzi non influirà sul Pd, credo che la magistratura debba fare il suo corso, indagare e accertare la verità, ma va detto che Matteo Renzi non c’entra assolutamente nulla, sono problemi di una azienda di famiglia ed è un’accusa a un uomo che faceva l’imprenditore ed è giusto che si indaghi, ma io ricordo che fino a prova contraria l’accusa non è mai una condanna ed è giusto che la giustizia sia libera di indagare e portare avanti i processi”.

“Ci si difende nei processi e non dai processi”, ha ricordato sottolineando però che chi passa il travaglio di un processo lo deve fare con dignità e non devastato.

Share Button

COMMENTA PER PRIMO SU "Primarie Pd, Zingaretti: “Renziani non mi votano? Errore, bisogna cambiare”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien