Sutri- Comune, il consigliere Vettori contro la malagestione del sindaco Sgarbi

Sutri – In questi nove lunghi mesi di amministrazione Sgarbi, il Sindaco della cittadina di Sutri ha diffuso, in accordo con i Suoi consiglieri, a mezzo stampa e sui social notizie, iniziative, comunicati che spesso hanno lasciato la popolazione tra stupore ed imbarazzo.
Nel giugno 2018 il Primo Cittadino aveva comunicato al “mondo” l’adesione al “Plastic Free Challenge”, proposta dal Ministro dell’ambiente. Questa lodevole iniziativa però non ha trovato riscontro nella realtà dei fatti. Nessun segnale concreto e/o cambiamento è avvenuto (fino ad oggi) nell ’Antichissima Città di Sutri.
Si pensi che la meritevole proposta di Legambiente -Puliamo il mondo- sposata, organizzata dal Comune e fissata per il 7 Ottobre 2018, causa mal tempo, non è stata più svolta e non si è provveduto più ad individuare un’altra data.
Qualche piccolo segnale arrivò da parte del Sindaco con l’annuncio della “donazione” dei 300 -noti- vasi di Deruta (in sostituzione dei vasi di plastica nel centro storico). Nella realtà dei fatti i vasi giunti a Sutri sono stati 150 -solo 100 installati- ma soprattutto non furono gratuiti poiché acquistati dal Comune (Det. n°295/2018) con i soldi pubblici  della Rete di impresa “Sutri Accoglie”, depositati presso le casse comunali: altro che gratis!
Non contenti, Sgarbi e i Suoi amministratori, qualche tempo fa, si prendevano impropriamente il merito dell’assegnazione dei 70.000 euro da parte dello Stato ad ogni Comune Italiano (in base al numero degli abitanti).
I cittadini di Sutri dovrebbero dunque ringraziare l’attuale Governo Italiano: non di certo a Sgarbi! Per non parlare dell’ultima mistificazione della realtà attuata dall’amministrazione Sgarbi, nel tentativo di screditare agli occhi dei cittadini, l’operato del nostro consigliere comunale Alessio Vettori, diffondendo dati e numeri falsi (in relazione ai Campi Estivi Comunali) che nulla avevano a che fare con la realtà dei fatti.
Mai però avremmo creduto che si potesse arrivare a raccontare una bufala così grande: il numero di visitatori a Palazzo Doebbing. Il Primo Cittadino di Sutri, con articoli di giornale e attraverso post condivisi dai Suoi amministratori, annunciò: 5000 visitatori dopo poco più di un mese e mezzo dall’apertura delle mostre (14/09/2018) e -non contento- 11000 visitatori alla fine delle mostre (13/01/2019).
Il nostro Consigliere Comunale Alessio Vettori -prontamente- chiese per via ufficiale agli organi preposti i numeri, i documenti e i dati in merito alle mostre di Palazzo Doebbing la cui gestione era stata affidata attraverso una gara pubblica alla Cooperativa Sistema Museo (unica offerente). A distanza di settimane-ormai fuori dai termini previsti per legge- il Comune di Sutri ha risposto ufficialmente (ma ancora non completamente) all’interrogazione fatta dal consigliere Vettori il quale ci ha mostrato i dati ufficiali e, basiti, oggi li vogliamo condividere con voi.
Questo dicono gli atti ufficiali:
– Totale biglietti venduti mostre Palazzo Doebbing pari a 4238 -Quattromiladuecentotrentotto- – Totale introito biglietti venduti pari a 25.174,00 euro che sono stati incassati totalmente dalla Cooperativa Sistema Museo – come da convenzione sottoscritta -. Totale spese a carico dei cittadini del Comune di Sutri 10.500,00 euro circa. Ci teniamo a precisare che quest’ultima cifra è stata affermata dal Vicesindaco di Sutri in seno al Consiglio comunale. I dati pervenuti al Consigliere Vettori, che è ancora in attesa di ulteriore documentazione, attestano spese a carico del Comune di Sutri pari a: – 1.740,00 euro per catering e aperitivi (Det.n°693/2018 e n°709/2018). – 3.000,00 euro per le aperture straordinarie (Det.n°910/2018) da cui possiamo dedurre che il Comune di Sutri ha pagato la Cooperativa Sistema Museo per far aprire Palazzo Doebbing che “è” del Comune.- 300,00 euro per accollo utenza telefonica (Det. n°235/2018). 1.400,00 euro per noleggio palco in occasione dell’inaugurazione mostra (Det. n°682/2018). – 3.000,00 euro per servizio di pulizia straordinaria e derattizzazione Palazzo Doebbing ed aree limitrofe del centro storico (Det. n°220/2018). Inoltre ci risulta che la manutenzione ordinaria e le utenze di Palazzo Doebbing -supponiamo energia elettrica, acqua ecc- sono a carico del Comune (Det. n°235/2018): non si conosce, ad oggi, la spesa sostenuta. Ci rimangono molti dubbi e perplessità in merito alle modalità, alla gestione nonché alle spese e alle donazioni relative a questa prima mostra a Palazzo Doebbing per la quale non ne escludiamo l’approfondimento con le autorità competenti. Ne approfittiamo per esprimere la nostra solidarietà al Prof. Emmanuele Emanuele per le minacce ricevute attraverso lettere anonime, ma essere tirato in ballo dal Sindaco ogniqualvolta si parla di “denari”, non lo riteniamo opportuno per un prezioso nostro cittadino onorario.
Rimane il fatto che il Sindaco e la Sua amministrazione, ancora una volta,hanno diffuso dati e notizie ben lontani dalla realtà. I visitatori reali sono stati 4238, tra cui molti sutrini, e non 5000 o 11000 come il Primo Cittadino e i Suoi hanno più volte affermato. Siamo ancora qui a sottolineare la non corretta informazione da parte della maggioranza di governo verso i cittadini di Sutri, continuamente presi di mira da questa amministrazione, non ultima la disastrosa
gestione dell’inversione di marcia al centro storico che sta causando forti e gravi disagi. Auspichiamo che dopo la gestione delle mostre a Palazzo Doebbing (non all’altezza delle aspettative), questa amministrazione cambi il suo modo di operare. A nostro parere sia la gestione di Palazzo Doebbing che del Parco Archeologico devono rimanere in seno al Comune di Sutri. Il Consigliere Alessio Vettori insieme al Movimento Popolare definiscono svilenti e preoccupanti questi nove mesi di governo che ha dato priorità ai propri interessi e visioni a discapito -purtroppo- del bene della cittadinanza. Riteniamo non sia più sostenibile questa gestione approssimativa della cosa pubblica: sono un esempio la “fretta” di inaugurare mostre e la superficialità nel dare in gestione beni comunali senza un necessario studio di fattibilità. Se il Professore pensa che Sutri sia uno dei tanti Talk Show a cui è solito partecipare si sta sbagliando di grosso. Il Sindaco dovrebbe informare correttamente i propri cittadini, non con frottole o dati deliranti ma con atti ufficiali. Il Sindaco dovrebbe essere il primo a dare il buon esempio e dovrebbe essere il primo a cercare il dialogo invece che rifugiarsi dietro articoli di giornale e comunicati farlocchi. Continueremo ad informare correttamente i nostri concittadini, confermando che la nostra opposizione sarà più dura che mai.

Un saluto va al Sindaco e ai suoi 11000 visitatori immaginari.

Il Movimento Popolare di Sutri
e il Consigliere Comunale Alessio Vettori

Share Button

1 COMMENTO SU "Sutri- Comune, il consigliere Vettori contro la malagestione del sindaco Sgarbi"

  1. Sig. Vettori,
    mi faccia capire : il Comune ha speso 10.500 @ e dopo un mese e mezzo ne ha incassati 25.174 ? Guardi che mediamente i progetti industriali quando van bene l’investimento lo recuperano non meno di 2 o 3 anni e quando vanno olto bene.
    Forze ho letto male l’articolo .Ma verro’comunque a vedere la mostra .
    Carlo Grassi A

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien