Perugia – Inchiesta sanità umbra, trentacinque persone nel registro degli indagati. Funzionari, docenti universitari e candidati

Arrivato il commissariamento per la federazione regionale Pd 

Perugia – Trentacinque indagati, 8 concorsi sotto la lente degli inquirenti perché ritenuti pilotati. Con i vertici politici a indicare, secondo la ricostruzione accusatoria, chi doveva essere assunto o collocato in posizioni utili delle graduatorie attraverso le prove pubbliche d’esame e quindi avere in anticipo il contenuto delle prove scritte e un’aggiustata a quelle pratiche. E i vertici sanitari ad aggiustare, sempre secondo l’ipotesi degli inquirenti, il lavoro delle commissioni esaminatrici.„

 Dopo l’arresto del segretario regionale, Bocci, è arrivata la nota  del Pd, “il segretario del Pd Nicola Zingaretti ha deciso immediatamente di commissariare la Federazione Regionale del Pd dell’Umbria con l’onorevole Walter Verini, Presidente del Pd dell’Umbria”. 

Nel registro risultano iscritti Roberto Ambrogi (responsabile dell’ufficio contabilità e bilancio sia dell’ ufficio economato e servizi alberghieri), Giampiero Antonelli, l’assessore regionale alla Salute Luca Barberini, Domenico Barzotti, il segretario del Pd Gianpiero Bocci, Lorenzina Bolli, Riccardo Brugnetta, Eleonora Capini, Gabriella Carnio (dirigente responsabile delle professioni sanitarie dell’Azienda ospedaliera), Amato Carloni, Maria Cristina Conte (responsabile dell’ufficio personale), Moreno Conti, Pasquale Coreno, Marco Cotone, Potito D’Errico (professore universitario e primario di Odontoiatria fino a maggio 2013), Maurizio Dottorini, il direttore generale dell’Azienda ospedaliera Emilio Duca, Giuseppina Fontana, Rosa Maria Franconi (dirigente coordinatore dell’ufficio acquisti e appalti), Fabio Gori, Paolo Leonardi, la presidente Catiuscia Marini, Patrizia Mecocci, Domenico Oristanio, Walter Orlandi, Diamante Pacchiarini (direttore sanitario dell’Azienda ospedaliera), Vito Aldo Peduto, Mario Pierotti, Domenico Francesco Oreste Riocci, Alessandro Sdoga, Antonio Tamagnini (responsabile dell’ufficio coordinamento attività amministrative del presidio ospedaliero e dell’ufficio sperimentazioni cliniche), Simonetta Tesoro, Milena Tomassini, Maurizio Valorosi (direttore amministrativo dell’Azienda ospedaliera) e Simona Zenzeri.

Share Button

COMMENTA PER PRIMO SU "Perugia – Inchiesta sanità umbra, trentacinque persone nel registro degli indagati. Funzionari, docenti universitari e candidati"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien