#Tarquinia2019 – Moscherini invade la città di gazebo e la Polizia lo fa sgombrare

Gianni Moscherini

Il candidato di Forza Italia presenta la domanda ma non rispetta il regolamento che si erano imposti nella riunione iniziale e cioè attendere l’autorizzazione

TARQUINIA – Questa mattina il candidato sindaco Gianni Moscherini ha tirato fuori il meglio del suo repertorio marchigiano. Ha preteso di montare e poi lo ha fatto, un gazebo di propaganda elettorale attaccato ad un altro regolarmente autorizzato.

Lui, ha rivendicato il fatto di aver presentato domanda (su una piazza ma ne ha occupate tre) e che questo fosse sufficiente ad ottenere ogni sorta di autorizzazione.

C’è stato un via vai di polizia municipale, avvisi, lettere, diffide. Alla fine una volante della polizia è giunta sul posto ed invitato le persone presenti a smontare ed andarsene per evitare conseguenze peggiori.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Alcuni presenti lo hanno invitato a spostarsi qualche metro più in la o andare altrove (tanto l’affitto non si paga in queste circostanze). Niente. Al grido di battaglia RESISTERE! RESISTERE! RESISTERE! ha aspettato che fosse il Comune a farlo sloggiare con una lettera di diffida.

Intanto continua a montare la polemica lanciata dal Movimento 5 Stelle contro Moscherini e Conversini che non avrebbero presentato i certificati dei carichi pendenti. A quanto pare, entrambi, avrebbero fatto orecchie da mercante per nascondere una serie di procedimenti penali che li riguarderebbero. Mentre quelli di Gianni Moscherini sono noti alle cronache giornalistiche, quelle di Conversini stanno alimentando molto il dibattito in città. Perché non ha avuto il coraggio di presentare questo certificato? Cosa c’ha da nascondere?

Non solo. Sempre su Conversini si sta sollevando un altra polemica. Nel suo programma elettorale parla di come vorrebbe aiutare i commercianti del centro storico ad uscire dalla crisi economica. Questo il punto dolente. A differenza degli altri candidati che stanno organizzando eventi che coinvolgono i commercianti del centro, lui, Conversini, ha organizzato una festa vegana di chiusura della campagna elettorale servendosi di un catering che porterebbe, per i partecipanti all’evento, anche le bottiglie dell’acqua. Insomma, il “vecchio” sindaco non si preoccupa di far guadagnare un solo centesimo ai bar, ristoranti e alimentari della zona. Si porta tutto da casa (si fa per dire).

Intanto continua a far discutere il  dibattito tra i candidati sindaco organizzato ieri sera dai colleghi di Mediapress Web Television al Camping Tuscia Tirrenica, unico posto in tutta Tarquinia in grado avere spazi adeguati per organizzare determinati eventi, e condotto brillantemente da Fabrizio Ercolani e Laura Liguori.

 

 

 

 

 

Vi invitiamo a riascoltare quel dibattito perché scoprirete cose molto interessanti. La prima è che, ad esempio, Moscherini è contrario alla trasversale del porto. Forse non si è espresso bene, forse era confuso per la tarda ora, ma avrebbe proposto l’idea di dare una “riaddrizzata” all’attuale strada.

Esultano gli industriali, camionisti e commercianti che potranno votare un candidato sindaco che vuole lo sviluppo senza strade e che ha proposto una sorta di muraglia cinese davanti alle saline per proteggere la battigia dall’erosione.

Ha evitato di parlare dell’aeroporto cargo in compenso c’ha pensato Conversini a spararne una più grossa dell’altra. La più eclatante è quella della richiesta avanzata dal suo movimento al demanio militare per acquisire le vecchie caserme. Probabilmente il fatto di essere avanti con l’età gli ha fatto dimenticare un piccolo problemino e cioè quello che riguarda la bonifica dei sedimi. Si calcola che per il solo deposito delle armi che si trova sulla strada per il Lido, le spese di bonifica ammonterebbero a svariate decine di milioni di euro. Del resto siamo in campagna elettorale e chi la spara più grossa spera di vincere.

Intanto, sempre il Movimento 5 Stelle, ha sferrato un duro attacco al candidato sindaco di Forza Italia Gianni Moscherini, pubblicando un video attacco dell’ormai ex sindaco di Civitavecchia Antonio Cozzolino. In questo video Cozzolino accusa  Moscherini di aver devastato le casse comunali e prodotto danni erariali che ci vorranno decenni per poterli ripianare.

 

 

Share Button

COMMENTA PER PRIMO SU "#Tarquinia2019 – Moscherini invade la città di gazebo e la Polizia lo fa sgombrare"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien