Terni: Forza allarme sulla sanità regionale

Forza Italia e’ seriamente preoccupata per le inchieste in atto sulla sanità’ regionale, che hanno prodotto recentemente la sospensione di tutte le procedure di reclutamento del personale ,creando enormi difficoltà’ per il personale sanitario,gia’ numericamente carente con ripercussioni negative sulla qualità’ di assistenza ai malati

La magistratura fare’ il suo giusto corso, ma le persone malate non possono più’ attendere. Il personale attualmente in servizio e’ costretto a fare turni additivi, talora saltando riposi ,e questo determina un regime di stress non sopportabile, che si ripercuote sui pazienti.

Forza italia perciò’ chiede ai commissari regionali, una risposta tempestiva al fine di sbloccare tale situazione di stallo.Come coordinamento provinciale vogliamo pero’ fare alcune puntualizzazioni sulla sanità’ locale,ed in modo particolare sull’azienda ospedaliera ternana.Premesso che il personale sanitario nonostante le enormi difficolta’ svolge la sua mansione con sacrificio, ma con elevata professionalizza’,per favorire al meglio i pazienti.

Alcune perplessità’ pero’,forza italia le pone rispetto al versante organizzativo.Recentemente alcuni dirigenti amministrativi hanno scelto la via del pensionamento anticipato, senza apparenti giustificati motivi, peraltro mai resi noti dalla direzione aziendale.

L’organizzazione clinica  che doveva portare all’abolizione degli appoggi dei pz. in reparti non di appartenenza, non ha tuttora prodotto alcun risultato,creando  disagi enormi ai pazienti, con malati ancora giacenti nei corridoi.

Altro problema del ns. ospedale sono le lunghe liste d’attesa chirurgiche che non sono omogenee per tutti i reparti in particolare modo  per le patologie non neoplastiche.Forza italia chiede perciò’ trasparenza nella gestione che secondo noi va affidata alla direzione sanitaria.

Altro punto saliente e’ la non organizzazione omogenea delle urgenze, dove i pazienti non hanno un percorso ben definitore dove la stessa patologia viene trattata in modo difforme a seconda del reparto di accettazione.

Le urgenze invece devono seguire criteri di protocolli internazionali che stabiliscono in modo preciso il trattamento delle varie tipologie di pazienti.

Vorremmo poi infine evidenziare con appello ai commissari regionali la

disparità’ di trattamento economico rispetto al salario di risultato ,che premia in modo maggiore le posizioni organizzative, rispetto a chi realmente si occupa quotidianamente della gestione dei pazienti

Forza italia chiede a voce alta:

Abolizione dei commissari aziendali delle asl e degli ospedali, che creano situazioni di incertezza e precarietà’.l Pronta attivazione dei concorsi per le assunzioni e Piano di investimenti per l’edilizia sanitaria e per gli aggiornamenti tecnologici.

Share Button

COMMENTA PER PRIMO SU "Terni: Forza allarme sulla sanità regionale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien