Civitavecchia Porto – Pas, i sindacati proclamano lo stato di agitazione

CIVITAVECCHIA – Non è un momento facile nel porto per quanto riguarda i rapporti sindacali. Dopo le vertenze che hanno visto protagonisti i lavoratori di Port Mobiliy e della Gtc e che al momento risultano in stand by, si registra l’apertura di un nuovo fronte conflittuale, riguardanti questa volta i lavoratori della Pas, la società che si occupa della security nello scalo marittimo.

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltuscs Uil hanno infatti proclamato lo stato di agitazione, dopo il mancato svolgimento di una riunione che era stata programmata per venerdì scorso. I sindacati lamentano in particolare, la mancata presentazione di un bando di assunzione che dovrebbe consentire di rispondere appieno allo svolgimento del servizio e senza che si ricorra ad eventuali esternalizzazioni. Viene poi contestata la ritardata comunicazione dei turni di servizio con cadenza quindicinale prevista dal contratto. Le organizzazioni sindacali osservano poi che l’operatività è attualmente ridotta e la mancata soluzione di molteplici tematiche legate espressamente alla organizzazione del lavoro ed alla fruizione delle ferie estive.

Share Button

COMMENTA PER PRIMO SU "Civitavecchia Porto – Pas, i sindacati proclamano lo stato di agitazione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien