Civitavecchia Porto – PAS ancora nel caos. Si è dimessa Manuela Marsili

L’amministratore unico avrebbe rassegnato le dimissioni perché vincitrice di altro concorso. Prima di andarsene però, ha lasciato un ultimo regalo alle disastrate casse dell’ente nominando un avvocato di Roma (vi spieghiamo perché)…

CIVITAVECCHIA – Non c’è proprio pace per la società di sicurezza del porto, la PAS (Port Authority Security). Problemi sindacali, futuro incerto, bilanci poco trasparenti e amministratori che cambiano con una rapidità impressionante a danno dell’ente che sarà costretto ad una nuova evidenza pubblica.

A fare le valige, dopo solo cinque mesi dal suo insediamento in veste di amministratore unico della PAS, è la dottoressa Manuela Marsili.

Le sue dimissioni, irrevocabili, sarebbero state motivate dalla vincita “improvvisa” di un concorso da dirigente all’INPS.

Riscontri e conferme della notizia le abbiamo trovate nel portale sulla trasparenza del Comune di Ladispoli dove lavorava, in aspettativa non retribuita perché impegnata con la PAS, dove a sua volta, ha rassegnato dimissioni e rinunciato al contratto di lavoro licenziandosi in modo definitivo.

Per quale ragione abbia accettato l’incarico alla PAS rimane un mistero. La PAS, con capitale totalmente in mano all’AdSP aveva passato un brutto periodo a fine primavera ed inizio estate.

Sindacati e lavoratori preoccupati per la situazione economica finanziaria e un POA del 2018 (piano organizzazione amministrativa) ancora ballerino.

Manuela Marsili venne preferita ad altri soggetti sicuramente più esperti ed affidabili. Vogliamo ricordarne uno su tutti, il dottore commercialista civitavecchiese Gian Piero De Angelis sul quale furono poste delle pregiudiziali (forse troppo preparato) che lo esclusero a vantaggio proprio della neofita Marsili.

Neofita che però, prima di lasciare la baracca, ha lasciato un ricordo alle casse della PAS e nel bilancio del 2019.

Ha infatti predisposto un bando per ricercare e conferire un incarico professionale ad un avvocato per svolgere il servizio di assistenza legale all’attività della PAS. E’ stato scelto, dopo una selezione, l’avvocato giuslavorista Paolo Salvatori di Roma.

Abbiamo trovato in rete il suo curriculum, che troverete pubblicato alla fine dell’articolo, dove spiega che ha maturato una grande esperienza nel settore delle relazioni industriali, consistente nella partecipazione a trattative per il rinnovo di contratti collettivi aziendali ed a procedure d’informazione sindacale per riorganizzazioni, ristrutturazioni e trasferimenti d’azienda, cambi d’appalto nel settore multiservizi ecc. 

Segno evidente questo, che la società di sicurezza, si sta preparando a qualcosa di estremamente rivoluzionario, supponiamo!

Non solo. Leggendo proprio il curriculum, i nostri occhi si sono fermati sullo studio dove sta collaborando dal lontano 2002.

Lui scrive di collaborare con lo studio associato MARESCA-MORRICO-BOCCIA.

Se non ricordiamo male, proprio Maresca, avvocato Arturo, ha un curriculum pubblicato sul sito della trasparenza del Comune di Civitavecchia ma, cosa coincidente e alquanto strana, è il professionista che sta seguendo, per conto della PAS e quindi dell’Autorità Portuale, una causa civile e di lavoro contro un ex dirigente proprio della Pas e cioè Fedele Nitrella.

Tra le tante domande pervenute, anche diversi professionisti locali, puntualmente scartati. Anche in questo caso pubblichiamo il documento ufficiale in fondo all’articolo.

Come tradizione, si è preferito dare lavoro a gente di fuori e penalizzare i sicuramente bravi, non meno degli altri, professionisti locali.

Coincidenza o meno, riteniamo che, per motivi di opportunità, questo nome non avrebbe dovuto essere tenuto in considerazione proprio perché il suo “capo” già svolge attività legale per la società di sicurezza.

Adesso, il presidente dell’AdSP Francesco Maria Di Majo, dovrà provvedere, per l’ennesima volta, a predisporre un nuovo bando per ricercare e nominane un nuovo amministratore. Il quarto o il quinto (di bando) non ricordiamo bene, nel giro di un anno e mezzo.

Ennesimo fallimento di un manager che non ha saputo mai fare la scelta giusta. Parliamo di Di Majo. Anzi, una scelta l’ha sempre fatta con estrema continuità e trasparenza; cioè essere di supporto e partecipare attivamente alle manifestazioni politiche ed elettorali del Partito Democratico.

Vi invitiamo, se interessati o solamente curiosi, a leggere tutti i documenti pubblici che abbiamo raccolto e fatevi una vostra personale idea sui fatti:

 

Avviso pubblico esplorativo – Aggiudicazione incarico di assistenza e consulenza stragiudiziale in amteria di Diritto del Lavoro sindacale e della previdenza sociale

 

Avviso manifestazione interesse incarico assistenza legale

 

SALVATORI_curriculum

 

det_01068_01-07-2019

 

cv-Avv.-Maresca

 

 

 

Share Button

COMMENTA PER PRIMO SU "Civitavecchia Porto – PAS ancora nel caos. Si è dimessa Manuela Marsili"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien