Civitavecchia Porto – Sulla PAS, altro giro altro regalo del presidente Di Majo. Si cerca l’ennesimo amministratore unico

Il bando pubblicato l’11 luglio con scadenza il 22. Un solo anno di contratto alla faccia della continuità amministrativa e non tenendo in considerazione la graduatoria del vecchio bando. Intanto è guerra sul segretario generale

CIVITAVECCHIA – Le capacità manageriali del presidente dell’AdSP Tirreno Centro Settentrionale Francesco Maria Di Majo, che siano inadeguate e praticamente inesistenti, non possono essere certo ristabilite con l’ennesimo bando pubblicato per la ricerca del nuovo amministratore della PAS (Port Authority Security) dopo le dimissioni di Manuela Marsili.

La vecchia amministratrice, ancora in carica fino alla surroga, si è dimessa perché vincitrice di concorso. Adesso, questo nuovo bando senza ricorrere alla graduatoria del precedente. Un modo come un altro per perdere altro preziosissimo tempo. Tempo che comunque non prescinde dall’approvazione del bilancio che rimane in carico all’attuale amministratore, la quale, deve necessariamente ed obbligatoriamente assolvere senza dover lasciare l’ennesima “patata bollente” nelle mani del futuro suo sostituto.

Una situazione a dir poco ridicola. Al ridicolo, purtroppo, ci siamo abituati in questa autorità dove non mancano ulteriori chicche che andremo a raccontarvi nei prossimi giorni.

La situazione amministrativa finanziaria dell’AdSp di Civitavecchia, al di là delle solite chiacchiere da bar o messe in giro ad arte da personaggi ambigui vicino al presidente, è a dir poco catastrofica.

Adesso vediamo a che punto arriveranno con questo bando ma, corre l’obbligo, per il comitato di gestione, di segnalare questa ennesima iniziativa all’Anac e alla Corte dei Conti.

Siamo convinti, inoltre, come sempre, di scoprire con largo anticipo chi sarà nominato. Nel frattempo, lui, il presidente, sta giocando un’altra partita delicata con la segretaria generale.

Quest’ultima, Roberta Macii, avrebbe incontrato a Zurigo, senza avvisato il presidente, il grande armatore Aponte (MSC). Cosa si sono detti lo sappiamo ma sarebbe opportuno che fosse convocata una conferenza stampa ad hoc per rispondere alle tante domande che vorremo sottoporgli.

Cosa sta accadendo? Perché qualcuno continua a danneggiare il nostro porto a vantaggio di quello di Livorno?

A che titolo la Macii ha incontrato Aponte? Tutto questo per danneggiare Grimaldi o Onorato?

Qualcuno dovrà pur dare delle spiegazioni. Bene la lettera di richiamo e la procedura di licenziamento ma, a differenza di quello che si voleva far credere, i tentativi e le pressioni fatte ad alcuni esponenti politici della Lega di trovare l’accordo sul nome del sostituto non hanno trovato sfogo. La Lega ha chiesto la rimozione di Francesco Maria Di Majo da un ruolo di cui non è all’altezza e di tale opinione è rimasta.

 

decreto_n._200
Share Button

COMMENTA PER PRIMO SU "Civitavecchia Porto – Sulla PAS, altro giro altro regalo del presidente Di Majo. Si cerca l’ennesimo amministratore unico"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien