Giro di vite sullo spaccio di droga nei boschi di Capalbio e Orbetello

Smantellati dai carabinieri punti di appoggio realizzati dagli spacciatori e adibiti a vere e proprie abitazioni

ORBETELLO – Non si arresta l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte dei carabinieri della Compagnia di Orbetello.

Dopo le recenti operazioni condotte dai militari della Compagnia lagunare che, solo nell’ultimo mese, hanno portato all’arresto di 5 persone e al sequestro di un rilevante quantitativo di sostanze, principalmente cocaina, hashish e Mdma tra l’Argentario e Capalbio, i carabinieri hanno intensificato i controlli anche nelle aree boschive della zona, in particolare all’interno della macchia mediterranea presente tra Capalbio e Orbetello.

In quella zona è costante il monitoraggio di bivacchi e punti di appoggio per spacciatori di origini nordafricane. All’alba di ieri, infatti, i carabinieri del Norm, della stazione di Orbetello e di Capalbio, nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio, si sono infiltrati in massa all’interno della macchia per rastrellare l’area alla ricerca di soggetti dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Un dispositivo che, per l’entità e per le criticità connesse alla sicurezza, ha visto l’impiego di circa 15 uomini in tuta da ordine pubblico per le operazioni di rastrellamento nonché di pattuglie esterne per la cinturazione dell’area, circoscritta all’area boschiva compresa tra la località del Marruchetone del Comune di Capalbio e quella del Giardino nel Comune di Orbetello, quest’ultime già intensamente battute dai militari dell’Arma con posti controllo che hanno portato a numerosi sequestri di sostanze a carico di assuntori.

I militari, in entrambe le zone, hanno individuato e smantellato punti di appoggio realizzati dagli spacciatori e adibiti a vere e proprie abitazioni. Sono stati recuperati, oltre ad effetti personali, fornelletti, pentole, stoviglie, ingredienti per alimenti e batterie per la ricarica dei cellulari. Infine, oltre all’acquisizione di elementi informativi utili per le successive indagini, i militari della stazione di Capalbio, hanno rinvenuto anche un quantitativo di hashish per un peso complessivo di circa 40 grammi, quantitativo già sottoposto a sequestro.

Tali attività, unitamente al costante e capillare controllo delle strade della zona, svolgono un ruolo di contrasto finalizzato anche alla dissuasione di potenziali acquirenti. Infatti, sono nell’ultimo mese, i carabinieri di Orbetello hanno proceduto a numerose segnalazioni e al recupero e contestuale sequestro di numerose dosi di droga per un peso che si attesta sui 14 grammi complessivi.

Un giro di vite che continuerà anche nei prossimi giorni su tutto il territorio con l’obiettivo di contrastare in maniera sempre più efficace lo spaccio e l’abuso di sostanze stupefacenti nella zona.

Share Button

COMMENTA PER PRIMO SU "Giro di vite sullo spaccio di droga nei boschi di Capalbio e Orbetello"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien