Civitavecchia – La “segretaria” del PD, Stefano Giannini, evoca Piazzale Loreto su Facebook a tutti i leghisti

“Pupilla” di Nicola Zingaretti, che gli ha finanziato l’ultima fallimentare campagna elettorale, ha pubblicato una fake news e augurato la morte a chi ha contestato Conte. Adesso la verità

CIVITAVECCHIA – Insorge il Carroccio che chiede che Stefano Giannini sia punito. “Proprio nel giorno in cui il ‘nuovo’ premier Giuseppe Conte richiama le opposizioni a usare ‘parole miti’, a Civitavecchia c’e’ chi invita ad impiccare gli italiani che hanno liberamente e pacificamente manifestato stamane in piazza. E si tratta anche di un dirigente del Pd, politicamente e non solo, molto legato al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti” il quale lo aveva sostenuto anche nell’ultima campagna elettorale. E’ quanto si legge in una nota della Lega di Civitavecchia.

 Secondo quanto riporta il comunicato, si tratta del segretario del Pd di Civitavecchia Stefano Giannini. Il dirigente Dem, sottolineano dalla Lega, ha postato su Facebook delle foto di militanti di destra nell’atto di fare il saluto romano, una delle quali riferibile alla manifestazione di questa mattina a Roma. “Non meritate di stare all’opposizione – ha scritto a commento – effettivamente vi preferisco a testa in giù a piazzale Loreto”.

Più tardi Giannini ha modificato il post in questo modo: “Non meritate di stare all’opposizione, meritate di stare in galera. Ps. post modificato per non urtare la sensibilità di alcuni”.

Il post modificato è ancora sulla pagina Facebook di Giannini. “Il segretario Dem di Civitavecchia – prosegue il comunicato della Lega – ha peraltro postato sul suo profilo una foto falsa, relativa a una manifestazione neofascista del 2017 che nulla aveva a che fare con l’iniziativa odierna del centrodestra, propagando quindi fake news allo scopo di diffondere odio sui social. Ci attendiamo dal Pd, sempre pronto a predicare bene ma assai spesso efficace solo nel razzolare male – conclude la Lega – che nei confronti del loro dirigente Giannini siano immediatamente assunti i provvedimenti del caso”.

Sarà difficile che Zingaretti prenda provvedimenti perché, tutti lo sanno in città e far finta di nulla, arrivati a questo punto, sembra davvero ridicolo, e cioè che tra i due ci sia del tenero. Un sentimento che va ben oltre l’amicizia. Fake news o verità? C’è chi propende per la seconda.

Tanto è vero che, qualche settimana fa, quando è stato nominato a capo del partito democratico a Civitavecchia, è stato subito ribattezzato “la segretaria”.

Per carità, nulla contro il loro amore. Non sappiamo se la loro passione sentimentale sia una fake news come quella che ha propagandato come odio. Certo, per come ha fatto carriera all’interno del Partito Democratico a danno di altri ben più quotati e, soprattutto votati, suggerisce che forse, per farsi bello o bella, poco cambia, ha fatto questa cazzata. La toppa, naturalmente, peggio del buco (senza doppi sensi).

 

Share Button

COMMENTA PER PRIMO SU "Civitavecchia – La “segretaria” del PD, Stefano Giannini, evoca Piazzale Loreto su Facebook a tutti i leghisti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien