Elezioni regionali Umbria, Carbonari (M5S): “subito commissione d’inchiesta su speculazioni urbanistiche, cementificazione e grandi aree commerciali”

Da anni l’Umbria è preda di una “frenesia da cementificazione” in cui immense aree commerciali spuntano come funghi in pochissimo tempo.

Ho scritto nel mio sito l’avvincente storia dei terreni di Collestrada, simile ad un romanzo giallo a puntate:

– https://www.mariagraziacarbonari.it/…/collestrada-misteri-…/

– https://www.mariagraziacarbonari.it/…/collestrada-centro-…/…

– https://www.mariagraziacarbonari.it/…/collestrada-parte-3-…/

 

La vicenda, su cui avevo depositato una interrogazione, è stata lo spunto per una riflessione in generale.

Siamo sicuri che tutte queste aree creeranno sviluppo sostenibile e occupazione di qualità, oppure alcune diventeranno immensi centri commerciali abbandonati, come i tanti sparsi negli Stati Uniti che furono precursori del fenomeno?

 

I politici nei comuni che approvano i piani regolatori svolgono valutazioni di medio-lungo periodo oppure pensano soltanto a gonfiare i disastrati bilanci prima della elezioni con temporanee entrate tributarie, contributi di costruzione e le opere di urbanizzazione?

 

Dietro tali grandi speculazioni e cementificazioni può inoltre annidarsi l’inquietante fenomeno della malavita. Andrebbero a mio avviso sollecitati controlli da parte delle autorità competenti sull’origine dei milioni di euro utilizzati per acquistare terreni e costruire. Soprattutto di fronte a trust, fiduciarie, società anonime con sedi in paradisi fiscali e scatole cinesi.

 

Ricordo le allarmanti parole pronunciate nel 2017 dal procuratore aggiunto della DDA di Reggio Calabria Nicola Gratteri: “Ci risulta purtroppo che da un po’ di anni alcuni rappresentanti di famiglie di ‘ndrangheta sono in Umbria per comprare”.

Ovviamente questo potrebbe valere per tutte le mafie, sempre alla ricerca di nuove zone dove radicarsi per riciclare denaro sporco.

 

Per questo da anni ho sollecitato personalmente alle autorità controlli approfonditi. Proporrò inoltre l’istituzione di una apposita commissione consiliare di inchiesta sulle grandi speculazioni urbanistiche e costruzioni di aree commerciali affinché tale fenomeno sia quantificato, studiato e valutato.

 

Durante la mia azione politica ho sempre sostenuto l’importanza dello sviluppo economico e ribadisco che chi investe nel nostro territorio deve essere ben accolto e facilitato da una amministrazione onesta, imparziale ed efficiente.

 

Credo però che consentire il “Far West del Cemento” non porti vero sviluppo economico e umano alla nostra Umbria.

 

Maria Grazia Carbonari – consigliere regionale M5S Umbria

Share Button

COMMENTA PER PRIMO SU "Elezioni regionali Umbria, Carbonari (M5S): “subito commissione d’inchiesta su speculazioni urbanistiche, cementificazione e grandi aree commerciali”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien