Civitavecchia – Lavoratori ex Privilege in protesta davanti all’Adsp

Un sit-in per chiedere risposte e lavoro dopo l’ennesimo rinvio della firma tra Molo Vespucci e Royalton per l’affidamento dell’area. La società maltese respinge ogni accusa e ribadisce i propri obiettivi

CIVITAVECCHIA – Lavoratori ex Privilege in protesta davanti alla sede dell’Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno centro settentrionale. Un sit-in a Molo Vespucci, questa mattina, per riaccendere i riflettori su una vicenda che sembra davvero senza fine.

C’è preoccupazione dopo l’ennesimo slittamento della firma dell’accordo tra l’Adsp e la Royalton, società che ha acquistato scafo e cantiere, per la concessione demaniale dell’area della Mattonara.

«Non siamo interessati a voci o indagini – ha tuonato Silvio Scalamandré della Fiom-Cgil territoriale – a noi interessa soltanto il lavoro.

Da qui non ci muoviamo finché non si trova una soluzione, serve chiarezza». I lavoratori sono arrivati verso le 8,30 chiedendo di poter parlare con qualcuno dall’Authority ma hanno trovato le porte chiuse fino alle 11,30 circa quando il segretario generale di Molo Vespucci Roberta Macii ha incontrato una delegazione.

«Siamo stati rassicurati – ha spiegato Scalamandré – sul fatto che entro la fine dell’anno dovrebbe arrivare la firma». E gli ex lavoratori attendono, come ormai fanno da troppo tempo, sperando in una svolta che sia concreta e seria. Domani proseguirà il sit-in di protesta davanti la sede dell’Adsp.

Share Button

COMMENTA PER PRIMO SU "Civitavecchia – Lavoratori ex Privilege in protesta davanti all’Adsp"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrá pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien